Via P. Pasolini 27 doctor@studiodifino.com 3286261118

Le scritture contabili informali legittimano il ricorso all’accertamento

Possono essere considerate prova dell’esistenza di una ricorrente consuetudine di operazioni non fatturate tra le due società nel quadro di un consolidato rapporto commerciale
La contabilità in nero rinvenuta nel corso di una verifica, costituita da appunti personali e informazioni dell’imprenditore, rappresenta un valido elemento indiziario dotato dei requisiti di gravità, precisione e concordanza, e consente, di per sé, l’utilizzo dell’accertamento induttivo (Corte di cassazione, ordinanza 14150/2016).