Via P. Pasolini 27 doctor@studiodifino.com 3286261118

Cultura Crea: già 125 imprese finanziate con agevolazioni pari a quasi 20 milioni di euro

Cultura Crea sostiene la nascita e la crescita di iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell’industria culturale-turistica che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio nelle regioni del Mezzogiorno. La domanda si presenta solo online.

Al 1 aprile 2018 risultano 125 le imprese finanziate con 19,8 milioni di euro di agevolazioni concesse. Cultura Crea si rivolge alle micro, piccole e medie imprese dell’industria culturale e creativa, inclusi i team di persone che vogliono costituire una società, e ai soggetti del terzo settore che vogliono realizzare i loro progetti di investimento in Basilicata, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia (destinatarie dell’intervento PON 2014-2020 Cultura e sviluppo). In particolare:

  • L’incentivo per la “Creazione di nuove imprese nell’industria culturale” finanzia: a. team di persone fisiche che vogliono costituire una impresa, purché la costituzione avvenga entro 30 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni. b. le imprese costituite in forma societaria da non oltre 36 mesi, comprese le cooperative.
  • L’incentivo per lo “Sviluppo delle imprese dell’industria culturale” finanzia: le imprese costituite in forma societaria  da non meno di 36 mesi, comprese le cooperative.
  • L’incentivo per il “Sostegno ai soggetti del terzo settore dell’industria culturale” finanzia imprese e soggetti del terzo settore. In particolare: ONLUS e imprese sociali.

Cultura Crea è promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) e le risorse finanziarie stanziate ammontano a circa 107 milioni di euro. E’ prevista una dotazione aggiuntiva di 7 milioni di euro. I vantaggi per le imprese consistono in finanziamenti agevolati a tasso zero e contributi a fondo perduto sulle spese ammesse, con una premialità aggiuntiva per giovani, donne e imprese con rating di legalità.

Gli incentivi possono coprire fino all’80% delle spese totali, elevabili al 90% in caso di premialità.